Le dieci regole per scrivere narrativa – di Jonathan Franzen

Ho trovato in questo indirizzo questo interessante post di domenica 13 febbraio:

Tornano le dieci regole per scrivere narrativa. Quest’oggi tocca a Jonathan Franzen, l’autore del bellissimo romanzo Le correzioni e di Freedom che il 15 marzo uscirà per Einaudi tradotto da Silvia Pareschi.
Ecco le regole di Franzen:
1 Il lettore è un amico, non un avversario o uno spettatore.
2 La narrativa che non sia un’avventura personale dell’autore all’interno della paura o dell’ignoto vale la pena di essere scritta solo per soldi.
3 Non usate mai la parola “allora” come congiunzione: per questo scopo abbiamo “e”.  Sostituirla con “allora” è la non-soluzione al problema di avere troppi “e” sulla pagina di un autore pigro o che non sente il tono.
4 Scrivete in terza persona a meno che non troviate un’irresistibile voce in prima persona, una voce che si distingua veramente.
5 Dal momento che l’informazione è diventata libera e universalmente accessibile, fare corpose ricerche per un romanzo non ha più grande valore.
6 La narrativa più puramente autobiografica richiede la pura invenzione. “La metamorfosi” è la storia più autobiografica mai scritta.
7 Si vede di più stando fermi che rincorrendo qualcosa.
8 Dubito che chiunque abbia una connessione a internet dove lavora possa scrivere buona narrativa.
9 I verbi interessanti sono raramente davvero interessanti.
10 Prima di poter essere spietati dovete amare.

 

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Agorà da rc . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

One thought on “Le dieci regole per scrivere narrativa – di Jonathan Franzen

  1. Essenziali sulla scrittura, Jack Kerouac

    1.Scribacchia taccuini segreti, e folli pagine dattiloscritte, per la tua gioia.
    2.Sii sottomesso a qualsiasi cosa, aperto, in ascolto.
    3.Cerca di non ubriacarti mai fuori di casa.
    4.Sii innamorato della tua vita.
    5.Qualcosa di quello che senti troverà la sua forma.
    6.Sii il folle santo muto della mente.
    7.Soffia forte quanto vuoi.
    8.Scrivi quello che vuoi senza fondo dal fondo della mente.
    9.Le inesprimibili visioni dell’individuo.
    10.Per la poesia solo il tempo che ci vuole.
    11.Tic visionari che vibrano nel petto.
    12.Fantastica in trance sognando l’oggetto che hai di fronte.
    13.Rimuovi le inibizioni letterarie, grammaticali e sintattiche.
    14.Come Proust sii un vecchio tempomane.
    15.Racconta la vera storia del mondo attraverso il monologo interiore.
    16.Il gioiello centrale d’interesse è l’occhio dentro l’occhio.
    17.Scrivi per te stesso nel ricordo e nello stupore.
    18.Lavora dal succoso occhio centrale verso l’esterno, nuotando nel mare del linguaggio.
    19.Accetta per sempre la perdita.
    20.Credi nel sacro profilo della vita.
    21.Lotta per disegnare il flusso che già esiste intatto nella mente.
    22.Non fermarti per pensare alle parole ma per mettere meglio a fuoco il disegno complessivo.
    23.Tieni conto di ogni giorno la data magnificata nel tuo mattino.
    24.Non aver paura o vergogna della dignità della tua esperienza, lingua e conoscenza.
    25.Scrivi perché il mondo possa leggere e vedere le immagini precise che ne hai.
    26.Filmlibro è il film in parole, la forma visiva americana.
    27.In lode del Personaggio nella Deprimente Solitudine disumana.
    28.Componi in modo scatenato, indisciplinato, puro, procedendo dal basso, più folle è meglio è.
    29.Tu sei sempre un genio.
    30. Scrittore-Regista dei film Terrestri Sponsorizzati e Finanziati in Paradiso.

    Okay, non è certo uno dei classici…Ma ritenevo che anche i beat dovessero avere il loro spazio 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...