Ibm crea il primo chip cognitivo

L’ultimo traguardo della tecnologia è il progetto Synapse dell’Ibm (International Business Machines Corporation). Lo scopo è quello di replicare il funzionamento delle sinapsi e dei neuroni del cervello umano usando algoritmi e circuiti al silicio per analizzare ed elaborare la realtà adattandosi alle diverse situazioni. Un finanziamento di 21 milioni di dollari dall’agenzia del Pentagono Darpa ha permesso di raggiungere il primo stadio di un progetto molto ambizioso: creare un computer che funzioni a tutti gli effetti come il sistema nervoso umano, un po’ come il computer dotato di intelligenza artificiale di “2001 – Odissea nello spazio”. La strada per arrivare ad un computer che sia in grado di apprendere dall’esperienza, di elaborare informazioni ed effettuare calcoli in base all’ambiente esterno, risolvere i problemi non più in maniera meccanica, ma in qualche modo “ragionata”, è ancora lunga. Ma il percorso iniziale è tracciato. Siamo di fronte ai primi passi di una vera e propria rivoluzione rispetto alle macchine capaci solo di rispettare i comandi prefissati di un programma. D’altronde Stanley Kubrick forse lo aveva già capito: leggenda vuole che il nome di Hal citi segretamente l’Ibm, visto che nell’alfabeto H, A e L sono le tre lettere che precedono rispettivamente I,B e M. Un omaggio, o forse una premonizione. Si tratta di un incredibile passo in avanti per la branca dell’informatica chiamata “computing cognitivo”, al punto che l’agenzia governativa Darpa, soddisfatta dei risultati, ha annunciato che finanzierà SyNapse con altri 21 milioni di dollari da aggiungersi all’iniziale stanziamento di fondi.

L’articolo completo e gli approfondimenti sono disponibili all’indirizzo: http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_articolo=9399&ID_blog=30&ID_sezione=38


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...