Benvenuta Nargis. Oggi siamo 7 miliardi

Una bimba indiana indicata come la bambina del settimo miliardo.

Ma è già disputa sulla «7th billion baby»

La piccola Nargis con la madre (Afp)
La piccola Nargis con la madre (Afp)MILANO – 

E’ nata nello stato di Lucknow, che in italiano potrebbe suonare più o meno come «Fortuna adesso». E chissà che questo non sia di buon auspicio. La piccola Nargis, nata alle 7,20 ora locale, è stata individuata come abitante della Terra numero 7.000.000.000. Il superamento della fatidica soglia era stato idealmente collocato nell’ultimo giorno di ottobre e l’associazione non governativa Plan International aveva tenuto monitorate alcune donne il cui parto era previsto in coincidenza con questa data, per potere individuare colui o colei che sarebbe divenuto il simbolo della crescita del pianeta, con tutte le ripercussioni che questo comporta.
Danica May Camacho, la piccola filippina che contende il titolo a NargisLA «CONTENDENTE» – 
Si tratta di un titolo essenzialmente «onorifico» e che non comporta alcun vantaggio, se non la menzione negli annali. L’attribuzione a Nargis viene tuttavia «contestata» dalle Filippine, dove un’altra bimba è venuta al mondo a ridosso del 31 ottobre. Nata due minuti prima della mezzanotte nella capitale Manila, la piccola Danica May Camacho ha però mancato di poco l’obiettivo. Le autorità filippine si dicono pronte a fare di tutto per sostenere le proprie ragioni e spiegano che invieranno all’Organizzazione mondiale della sanità la documentazione atta a certificare il loro primato. Ma di chiunque si tratti, se della piccola indiana o della piccola filippina, davvero poco importa. Il numero di 7 miliardi è puramente evocativo e gli scenari che rimanda alla mente non sono dei più incoraggianti, visto che la crescita esponenziale della popolazione si accompagna con problemi di mancanza di risorse. E non è un caso che la bimba simbolo del sovraffollamento del pianeta arrivi da uno tra i due Paesi a maggiore espansione demografica della Terra.

POPOLAZIONE IN CRESCITA – Nargis è nata in un ospedale rurale dell’Uttar Pradesh, a circa 70 chilometri dalla capitale dello stato Lucknow. E’ venuta al mondo alle 7,20 ora locale da una madre di 23 anni e un padre di 25 nel piccolo villaggio di Mall. La Ong seguiva da vicino sette donne il cui parto era previsto per oggi e aveva scelto l’Uttar Pradesh per l’esperimento in ragione dell’alto tasso di fertilità della zona e in base ad alcune indicazioni delle Nazioni Unite secondo cui l’essere umano numero sette miliardi sarebbe nato in questa data e proprio in questa regione. Con 1.2 miliardi di abitanti l’India è il secondo paese più popoloso al mondo e dovrebbe superare la popolazione cinese entro il 2015. Gli indiani hanno in media 2,7 figli mentre in Uttar Oradesh ogni donna ne ha in media 3,8. Le Filippine sono il dodicesimo paese più popoloso del mondo e il parlamento sta discutendo una legge sulla promozione della contraccezione, avversata dalla chiesa cattolica.

corriere.it, 31 ottobre 2011

 


Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in Agorà da rc . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...