La segreta geometria del cosmo” di Jean – Pierre Luminet

“La segreta geometria del cosmo” è il titolo dell’edizione italiana del testo francese “l’Univers chiffonnè” di Jean-Pierre Luminet, astrofisico di fama internazionale. Il volume è presentato in una edizione accresciuta rispetto a quella originale e mira alla presentazione di una disciplina, la “topologia cosmica”, che cerca di scoprire grandezza e forma dell’Universo, affrontando così una delle maggiori sfide della cosmologia.

La topologia, spiega Luminet, è una parte di geometria, ma non si tratta della stessa che si è abituati a studiare sui banchi di scuola, è costituita infatti da una moltitudine di ramificazioni che obbligano a compiere incursioni nella matematica, nella fisica, nella storia delle idee, nella filosofia, nell’arte e in particolare nell’astrofisica.

Secondo l’autore, “possiamo vedere nel cielo soltanto quello che siamo disposti a vedere”, probabilmente per questo motivo ha deciso di dividere il libro in due parti optando per una struttura a “grafo” in modo la facilitare il lettore a seguire il filo conduttore. In matematica, un grafo è un insieme visivo di elementi messi in corrispondenza reciproca mediante archi, frecce e cappi.

La prima parte del volume è dedicata la forma dello spazio dove l’autore si propone di analizzare e rispondere a quesiti quali: quanto è grande il cosmo? Qual è la sua struttura? Jean-Pierre Luminet ritiene che il modello da lui ideato di universo “chiffonnè” (spiegazzato), fornisca le risposte più soddisfacenti.

L’autore introduce il lettore al concetto di “miraggio topologico” con una metafora fondata sull’effetto che ha la luce di una candela in una stanza ricoperta di specchi, l’autore descrive come, in un universo “chiffonnè” esistano, di uno stesso oggetto, immagini multiple.

Nella seconda parte del volume di parla di “pieghe dell’Universo”. Queste ultime sono descritte in brevi capitoli su argomenti che spaziano dalla storia della cosmologia, senza tralasciare questioni riguardanti la natura come la simmetria o la classificazione delle superfici.

Il volume è curato sotto ogni aspetto. La divisione in tanti brevi capitoli, che trattano di argomenti diversi se ben collegati tra di loro, permette al lettore di non avere un ordine di lettura, ma di scegliere da quale parte iniziare. La lettura viene facilitata da rimandi ben evidenziati, che rendono agevole il passaggio fra i singole parti e da una ricca serie di illustrazioni e schemi.

Una particolarità del volume, che lo rende anche più interessante, è che ogni capitolo viene introdotto da una citazione di un autore famoso. Un esempio è questa frase di Edgar Allan Poe:“il senso della simmetria è un istinto che poggia su una fiducia quasi cieca. È l’essenza poetica dell’Universo che, nella perfezione della sua simmetria, è semplicemente il più sublime dei poemi”.

 Martina Fontana

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...