Il peso della farfalla

il-peso-della-farfalla-erri-de-luca“Il peso della farfalla” di Erri De Luca è la storia di un vecchio cacciatore che prima di morire vuole uccidere il re dei camosci, un esemplare fuori dal comune per stazza e longevità, il cui regno è durato più di vent’anni. Entrambi sono, quindi, giunti al capolinea. Attraverso la descrizione di paesaggi di montagna così suggestivi in cui solo il camoscio riesce a muoversi come un’ombra, senza far rumore, quasi levitando sulle rocce, lo scrittore mostra un mondo ignoto ed estraneo all’uomo.
Nonostante la brevità del libro, ogni parola è densa di significato che bisogna scovare entrando nella sua singolarità.
Ma qual è il significato della farfalla della storia? Essa ha un peso inesistente, eppure schiaccia sotto di sé il camoscio e il cacciatore, che rimarranno aggrovigliati insieme per l’eternità. È l’unica che riconcilia due esistenze appartenenti a die mondi differenti, ma per vissuto, esperienze e carattere molto simili.
Solitamente quando un libro ti coinvolge, appena lo hai finito ti lascia un senso di nostalgia perché avresti voluto fosse infinito, mentre questo libro, appena finito, non lascia questa amarezza. E’ un semplice racconto duro come il cacciatore, possente come il camoscio e leggero come la farfalla.

Luca Lavopa

Annunci

2 thoughts on “Il peso della farfalla

  1. Molto bella come riflessione, trovo coincida con la mia interpretazione del libro, ma mai sarei risciuto a esprimermi cosí. Complimenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...