Possiamo evitare confronti spiacevoli con noi stessi e con gli altri soltanto allontanandoci

austerL’invenzione della solitudine di Paul Auster è un’autobiografia in cui l’autore, dopo l’inaspettata morte del padre, sente il dovere di ricordarlo nella maniera che più gli riesce meglio, la scrittura: decide così di scrivere un memoriale su suo padre.
Nella prima parte del libro, “Ritratto di un uomo invisibile”, Auster, ritrovandosi nella casa in cui aveva trascorso l’infanzia fino alla separazione dei suoi genitori, cerca di descrivere il padre e il rapporto che aveva con lui.
Il difficile rapporto tra padre e figlio era dovuto soprattutto al carattere del padre tanto che egli scrive:“solitario ma non nel senso di stare da solo. Solitario nel senso del ripiegamento, del non dover vedere il volto, dal non vedere se stesso nello sguardo di un altro. Parlargli era un’esperienza ardua”.
Auster infatti sottolinea più volte nel libro le difficoltà di iniziare una conversazione: sembrava che ogni cosa non gli interessasse.
“Non che sentissi che mi detestava, solo sembrava distaccato, incapace di guardare nella mia direzione” e scrive ancora:“Io compresi che anche se avessi realizzato tutte le mie aspirazioni, la sua reazione sarebbe stata uguale. Il concetto che aveva di me non dipendeva da quello che facevo, ma da ciò che ero e questo voleva dire che mi avrebbe percepito sempre allo stesso modo. Eravamo cristallizzati in un rapporto immutabile.”
Nella seconda parte, “Libro della memoria”, invece il ruolo dello scrittore cambia: da figlio di un uomo praticamente invisibile ora assume la funzione di padre del figlio Daniel.
Libro della memoria” è caratterizzato da uno stile diverso, in cui l’autore vive un periodo difficile; segue infatti la separazione dalla moglie, che comporta quindi anche un distacco dall’amato figlio e la consapevolezza che la scrittura, ciò che più lo rendeva felice, lo porta ad un isolamento anche nei confronti del figlio.

Elisabetta Stella, 4Ds

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...